heritage  Associazione degli Emigrati  calabria emigrants association
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
associazione

"Heritage Calabria" è un' associazione di emigrati calabresi.

È nata, affinché la Calabria abbia sempre un pensiero di affetto ed un costante ricordo per quanti hanno dovuto lasciare il paese, sin dal lontano 1880, per trovare un lavoro e sistemarsi in altre province d'Italia, in paesi Europei, nelle lontane Americhe ed in altri Continenti.
Questi Calabresi doc hanno sempre portato nel cuore l'affetto ed il ricordo più caro del loro paese natio che hanno trasmesso ai loro figli e nipoti con tenerezza e nostalgia.

"Heritage Calabria" rappresenta un ponte fra la terra di Calabria e le residenze dei propri figli all'estero.
L'emigrazione ha una storia di speranze e luci, di tragedie e rapporti di sangue, affetti, passioni, desideri, attese. L'emigrazione è parte della cultura dei calabresi, che hanno saputo esportare il proprio ingegno, la capacità di sopportare e sacrificarsi, per realizzare sogni impossibili e aiutare i propri cari. Grazie all'emigrazione, la Calabria ha potuto svilupparsi socialmente e culturalmente, migliorando le condizioni e le possibilità di vita. Grazie all'emigrazione, le famiglie hanno cambiato il proprio tenore di vita ed hanno accresciuto le conoscenze e i saperi.

Per queste ragioni, tenendo sempre alta la centralità dell'emigrazione e degli emigrati, "Heritage Calabria" vuole avvicinare, in ogni modo, tutti i calabresi. La Calabria è luogo di meraviglie e grandi tesori, storici e naturalistici. L'Associazione intende valorizzare il patrimonio disponibile, con il concorso degli emigrati, perché, attraverso lo scambio di culture ed esperienze, si possa finalmente riscoprire tutto il fascino della risorsa Calabria, dimora di mare, sole, verdi e fitti boschi protesi al cielo, sede di amicizie e valori perenni.

Ancora oggi, ci si chiede per quale motivo i calabresi all'estero hanno potuto affermarsi,
come operai, artigiani, intellettuali, dirigenti, commercianti; come mai, cioè, le potenzialità di tanti sono finite altrove, fuori della Calabria.

Una lunghissima e ricca storia di civiltà, quella della nostra regione, ha subìto, specie nel Novecento, gli effetti di un'amministrazione nazionale pubblica distratta, confusa, incapace volutamente di investire in Calabria per impiegare, al meglio, tutte le risorse, umane, turistiche, culturali. L'esperienza degli emigrati, maturata in altri contesti economici, politici e culturali, può aiutare a capire e consentire di cambiare rotta.

E' giunto il momento per un riscatto concreto, effettivo, necessario. Occorre ideare uno sviluppo che parta proprio dalla forma associativa, dalla volontà d'impegnarsi, collettivamente, per trasformare una radicata mentalità di rinuncia e subordinazione. Se non vuole uscire, di fatto, dall'Europa la Calabria deve imboccare la strada dell'impresa, delle attività produttive, dell'impegno. "Heritage Calabria" vuole operare in questa direzione, attraverso progetti per il ritorno degli emigrati, l'incontro con l'immigrazione, lo scambio; attraverso azioni che comportino investimenti mirati, concentrazione di energie, momenti di formazione sul territorio.

Tutti i calabresi sono chiamati a partecipare, per lavorare, insieme, col cuore e con la testa.

Il Fondatore